Ti trovi in:

Home » Vivi la città » Da vedere » Architetture » Villa Bianchi-Michiel

Villa Bianchi-Michiel

Villa Bianchi Michiel

Villa Angarano Bianchi Michiel si trova a breve distanza dal centro storico di Bassano del Grappa, lungo la strada provinciale Campesana, che risale la sponda occidentale del Brenta, complessivamente 35 chilometri da Vicenza. Il grande complesso edilizio appare sullo sfondo maestoso del Monte Grappa, al centro di una zona a vigne e coltivi, annunciato da due grandi pini a ombrello. La residenza ha sembianze chiaramente seicentesche e questo anticipa un aspetto particolare della vicenda progettuale. Committente dell'opera, nel 1548, è il nobile Giacomo Angarano, che chiede al Palladio di ristrutturare la propria residenza di campagna. Il rapporto professionale sfocerà in un'amicizia tale da convincere l'architetto a dedicare proprio all'Angarano, nel 1570, la prima parte de I Quattro Libri dell'Architettura. Il progetto del Palladio prevede un complesso a U, con grandi barchesse* sviluppate a tenaglia attorno al fulcro visivo della villa. L'intervento ha inizio per l'appunto dalla costruzione degli edifici rustici, che sono le uniche parti dov'è riconoscibile lo stile dell'architetto. Un rovescio economico dell'Angarano porterà infatti alla sospensione dei lavori, rimandando il completamento dell'opera al secolo successivo. Per la cronaca, villa Angarano è la prima costruzione che vede la realizzazione di barchesse di tali dimensioni e di rango architettonico analogo alla residenza, secondo l'innovativo approccio del Palladio.

Posizione GPS
Orari

Visibile solo dall'esterno.

Ingresso

Visibile solo dall'esterno.

Pubblicato: venerdì, 13 gennaio 2012 - Ultimo aggiornamento: lunedì, 16 gennaio 2012