Medea

Immagine decorativa

Franco Branciaroli.

Di Euripide. Regia Luca Ronconi.

La stagione teatrale bassanese non è mai riuscita ad ospitare le straordinarie creazioni di Luca Ronconi, il grande regista scomparso nel 2015. E’ dunque un vero evento accogliere il progetto di Franco Branciaroli, uno degli artisti più vicini al maestro, di riprendere “Medea”, spettacolo entrato nel mito e considerato una delle pietre miliari della storia registica ed interpretativa del secondo ‘900. Lo spettacolo, che nel 1996 vide Branciaroli trionfare nei panni femminili di Medea, torna dunque in scena in un riallestimento firmato da Daniele Salvo che ripercorre pedissequamente i dettami ronconiani avvalendosi di un cast di 13 attori al fianco del grande protagonista. Medea è il prototipo della minaccia, impersonata da uno straniero approdato in una terra che si vanta di avere il primato della civiltà. La sua non è una tragedia della femminilità, ma una profonda riflessione sulla diversità.

Data inizio evento
13/12/2017 21:00
Data fine evento
13/12/2017 23:00
Luogo
Teatro Remondini
Periodo di svolgimento
Mercoledì 13 dicembre 2017
Orario

21.00

Telefono
0424 524214 - 519819
Pubblicato e aggiornato: venerdì, 06 ottobre 2017