Ti trovi in:

Home » Comunicazione » Notizie » SALVIAMO IL TRIBUNALE DI BASSANO DEL GRAPPA

Tribunale

SALVIAMO IL TRIBUNALE DI BASSANO DEL GRAPPA

Intervento-video del Sindaco di Bassano del Grappa.

 

Il Tribunale di Bassano del Grappa è un tribunale efficiente.
Non lo diciamo noi, lo testimoniano i numeri.

Ogni anno genera un gettito erariale che supera i 3 milioni di euro: nell’anno 2010 a fronte di una spesa per lo Stato di 849.217,61 euro il gettito da contributo unificato, campione penale e registrazione provvedimenti è stato di oltre 3.374.000 euro, con uno sbilanciamento positivo di 2.524.782 euro.

I tempi della giustizia che fa registrare sono straordinari, basti pensare che una sentenza in cause civili ordinarie si ottiene mediamente nella nostra città in 2,5 anni, con rinvii di udienza di 3-4 mesi, mentre per quello provinciale di riferimento, Vicenza, lo stesso tipo di sentenza richiede 6 anni con rinvii di udienza di 11-12 mesi (dati ufficiali nel settore civile inviati al CSM nell’ottobre 2011).

Sono risultati che lo collocano tra i più virtuosi d’Italia.

La sua storia e la sua realtà, funzionale ed efficace, hanno portato il Governo ad avviare, nel 2007, i lavori per la costruzione di una nuova Cittadella della Giustizia, ormai pronta per la consegna, costata molti milioni di euro.

Il decreto del Governo italiano sulla “spending review”, che riscrive la geografia giudiziaria, non tiene conto della specificità e del merito del nostro Tribunale, assolutamente evidenti, e ne prevede la sopressione senza tenere conto in alcun modo del fatto che l’abolizione del Tribunale di Bassano del Grappa penalizzerebbe gravemente una collettività ed un comparto economico di vastissime dimensioni, con 31 Comuni, quasi 190.000 abitanti ed oltre 20.000 attività economiche con interessi anche ultranazionali.
Accorpare il Tribunale di Bassano a Vicenza, inoltre, penalizzerebbe gravemente entrambe le realtà, costringendo Vicenza a mantenere in vita sia la vecchia che la nuova sede del tribunale, con disagi e lungaggini che andrebbero certamente a scapito dell’efficienza.

Per la nostra città, per la comunità intera, il danno sarebbe enorme sotto molti punti di vista.
Disagio per cittadini ed aziende nel raggiungere una città che pur essendo vicina in termini chilometrici è assai lontana a causa della difficile viabilità e della scarsa presenza di mezzi pubblici. Non solo non vi sono mezzi pubblici moderni, come una metropolitana, ma nemmeno una linea ferroviaria diretta. Disagi per i professionisti di tutti gli ordini professionali e di tutte le categorie economiche, dei tutori legali ai quali è affidata la curatela dei disabili psichici, dei liberi cittadini costratti a disagevoli trasferte anche per ottenere un semplice certificato. Danni economici, infine, per tutte le attività commerciali ed artigianali medio piccole che gravitano nel nostro centro storico, cui viene sotratto un importante indotto economico.

Ma razionalizzare non deve significare necessariamente riaccorpare i tribunali minori ai maggiori, bensì cercare di garantire una crescente efficienza al sistema.

Chiediamo pertanto che alla luce degli eccellenti parametri del nostro tribunale venga adottata una deroga e che il Governo valuti la possibilità di accorpare a Bassano del Grappa altre sopprimende sezioni staccate, trasformando la struttura bassanese nel Tribunale interprovinciale della Pedemontana Veneta, che dia risposta ai cittadini delle province di Treviso, Vicenza e Padova che vivono in città più vicine a Bassano che al loro capoluogo.

La struttura c’è già, la nuovissima Cittadella della Giustizia, il bacino di utenza pure: potenzialmente 500.000 cittadini che vivono in realtà interconnesse tra di loro senza soluzione di continuità, tutte gravitati sulla città di Bassano del Grappa, tanto da farla diventare un vero e proprio capoluogo.

In questi giorni si moltiplicano le iniziative di sensibilizzazione e di sostegno per sollecitare il Governo ad una revisione.L’Ordine degli Avvocati ha organizzato una raccolta di firme: ogni mattina, fino alla fine del mese, in piazza Libertà dalle 8.30 alle 12.30 è possibile sostenere sottoscrivere un appello al Governo per il mantenimento del Tribunale di Bassano del Grappa.

Aggiornamenti sulle iniziative si possono leggere sul blog istituito dal Comitato per la Salvaguardia del Tribunale di Bassano del Grappa https://salviamoiltribunaledibassano.wordpress.com

Per contatti inviare una mail a salviamoiltribunaledibassano@gmail.com

Pubblicato e aggiornato: mercoledì, 18 luglio 2012