Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Servizio rifiuti a Bassano del Grappa, i risultati del primo semestre 2017: con il nuovo sistema 357 tonnellate di secco in meno

Servizio rifiuti a Bassano del Grappa, i risultati del primo semestre 2017: con il nuovo sistema 357 tonnellate di secco in meno

Superano le aspettative i risultati riguardanti i primi sei mesi del servizio rifiuti. L’andamento della produzione dei rifiuti, infatti, evidenzia un calo rilevante dei volumi dei rifiuti urbani non differenziati, con una diminuzione di circa il 14%. In termini assoluti, rispetto all’analogo periodo del 2016, nel primo semestre 2017 si è registrata una riduzione di rifiuto secco residuo avviato a smaltimento di circa 360 tonnellate, pari a circa 8 kg per abitante. Parallelamente si è assistito a un importante aumento della raccolta differenziata, salita dal 73,6% del primo semestre 2016, al 75,4% dei primi sei mesi del 2017.

L’effetto dell’introduzione del nuovo sistema è ancora più evidente se si considera che la media sale al 76,4% se si comprendono solo i cinque i mesi in cui è stato effettivamente attivo il nuovo sistema, avviato nel mese di febbraio.

Interessante anche il dato mese per mese. I cittadini hanno dovuto impratichirsi con il nuovo sistema, ma lo hanno fatto in fretta e migliorando continuamente: a febbraio il dato era al 71,1%, a marzo il 73,4%, ad aprile il 74,4%, a maggio il 75,9%, stabilizzandosi al 75,4% a giugno.

Con riferimento al periodo febbraio – giugno, rispetto allo scorso anno si registra anche la diminuzione anche la quantità totale di rifiuti conferiti: si è passati, infatti, dalle 12.700 tonnellate raccolte nel 2016, alle 11.900 tonnellate gestite nel 2017: segno che le nuove modalità di raccolta spingono i cittadini a produrre meno rifiuti ‘a monte’, facendo attenzione negli acquisti.

Un ultimo dato: i conferimenti programmati sono risultati adeguati alle necessità degli utenti. Per tutti i sistemi introdotti, sacchetto, bidone e presscontainer, i numeri dei conferimenti sono in linea se non inferiori alle previsioni. Se il trend si conferma non ci sarà bisogno di usufruire dei conferimenti a pagamento.

Pubblicato e aggiornato: giovedì, 31 agosto 2017