Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Record e primati della Biblioteca Civica di Bassano del Grappa nel 2016

Record e primati della Biblioteca Civica di Bassano del Grappa nel 2016

Il 2016 è stato un anno importante per la Biblioteca Civica di Bassano. L’adozione del nuovo catalogo elettronico e del nuovo sistema di gestione dei prestiti Biblioinrete e l'entrata nella rete provinciale delle biblioteche vicentine ha aperto l’istituzione bassanese verso nuove fasce di pubblico, giovane e conscio delle risorse messe a disposizione dall'interprestito, rendendo Bassano una delle realtà bibliotecarie più attive della provincia. L'aumento di prestiti è stata l'ovvia conseguenza di tale processo. Più inaspettata l'identità dell'utente con più prestito all'attivo nell'anno solare: Angelica, una bambina di sette anni, residente a Pove.

Con i suoi 212 libri letti, la bambina è una grande amante di storie. Onnivora, predilige ancora opere con immagini - Roald Dahl tra i suoi preferiti - ma si sta progressivamente avvicinando alla lettura di parole pure.

Come ha raccontato la madre, la passione di Angelica è nata all'inizio della scuola elementare e l'ha fatta diventare una fruitrice assidua della Biblioteca, data la mole di letture consumate. L’estate scorsa, due borse piene di libri sono state lo stretto necessario per sentirsi in vacanza. E non c’è cena che inizi senza che prima abbia concluso una lettura.

Che le piace leggere si capisce anche dal modo con cui, una volta portata nella sala bambini della biblioteca, si muove tra gli scaffali colmi e legge come fosse il gesto più naturale del mondo. La Biblioteca ha voluto omaggiarla con dei libri in regalo, nella speranza che l'entusiasmo per la lettura, oltre che per la frequentazione degli spazi culturali pubblici, si conservi nel tempo.

Tra i libri più prestati dalla Biblioteca cittadina nel corso del 2016, Mille splendidi soli di Khaled Hosseini risulta il primatista, attestandosi come uno dei nuovi classici della letteratura mondiale. Tra i più prestati anche Harry Potter e la pietra filosofale di J.K. Rowling, Caffè amaro di Simonetta Agnello Hornby, che trova nel bassanese uno zoccolo duro di seguaci, e Sul Grappa dopo la vittoria di Paolo Malaguti, a conferma dell'importanza dell'attaccamento al territorio della Biblioteca Civica, che alla sezione storico-locale ha dedicato particolare attenzione.

“Nel 2016 ricorrevano i 5 anni dall’apertura della nuova sede in Galleria Ragazzi del ’99 – sottolinea l’Assessore Giovanna Ciccotti - punto di svolta per l’istituzione cittadina che è sempre più diventata in questi anni un importante riferimento per la Città e uno dei principali poli culturali a livello provinciale, e non solo. Molti sono stati i riconoscimenti attribuiti alla biblioteca, dall’attenzione della stampa nazionale alla sempre maggior frequentazione da parte dei molti utenti che affollano quotidianamente gli spazi. Ci fa naturalmente molto piacere il fatto di essere riusciti a sviluppare in città un luogo dove la lettura, la cultura e l’incontro con scrittori ed esponenti della cultura locale e nazionale si danno appuntamento creando un circolo virtuoso di crescita personale e collettiva”.

I dati della biblioteca, analizzati nel quinquennio 2011-2016, sono molto significativi: i prestiti del materiale librario sono triplicati, gli iscritti al prestito sono raddoppiati superando i 25.000, le presenze annuali superano le 100.000.  Un’utenze molto ampia e diversificata, che ora copre tutte le fasce della popolazione, dai piccolissimi alle famiglie, dagli adolescenti, ai giovani, agli adulti e agli anziani.

Segmenti di popolazione ai quali l’istituzione ha cercato di offrire un ricco ed eterogeneo programma di iniziative culturali, laboratoriali, letture ad alta voce, percorsi formativi, conferenze, gruppi di lettura, occasioni di incontro. Oltre ad un patrimonio librario aggiornato e in grado di soddisfare le diverse richieste culturali e informative. Solo nel 2016 le iniziative culturali hanno superato i 150 appuntamenti, cui si aggiungono le numerose mostre tematiche e di valorizzazione del patrimonio ospitate presso la stessa biblioteca.

Infine da non trascurare l’interesse rivolto verso i gruppi di lettura che sono attivi in biblioteca o ruotano attorno ad essa: la seguitissima trasmissione di Radio Tre “Fahrenheit” da dedicato uno spazio proprio alla realtà bassanese che con i suoi ben sei gruppi di lettura è tra le più attive in Italia.

Pubblicato e aggiornato: lunedì, 13 febbraio 2017