Ti trovi in:

Home » Comune » Ufficio Stampa » Comunicati stampa » Il Comune di Bassano aderisce al progetto europeo CrowdInsights

Il Comune di Bassano aderisce al progetto europeo CrowdInsights

Quante persone raggiungono il centro di Bassano durante la settimana? Quali sono i giorni di maggiore afflusso? E quali i percorsi più frequentati? E ancora: in che misura influiscono le stagioni, le iniziative, la presenza o la mancanza di proposte per pubblici specifici o indifferenziati, sulle presenze in città?

Domande cui fino a poco tempo fa sembrava difficile rispondere andando al di là della semplice percezione, ma che ora possono trovare risposte in tempi rapidi e tali da suggerire efficaci soluzioni all’Amministrazione comunale, che, dati alla mano, potrà meglio orientarsi nelle scelte delle politiche turistiche, culturali, di sicurezza ed economiche da compiere.

“Le amministrazioni pubbliche si confrontano da anni con la difficoltà nel comprendere le dinamiche in costante evoluzione e nell’interpretare e selezionare le esigenze più importanti dei cittadini” – spiega l’Assessore Giovanni Cunico – “In particolare, troppo spesso la capacità di dare costante impulso al contesto cittadino si scontra con l’assenza di dati certi e tempestivi sui quali basare le scelte da compiere; di conseguenza capita che le soluzioni di volta in volta adottate non siano sempre ottimali. Riveste dunque una importanza particolarmente strategica la digital transformation , vale a dire la capacità delle pubbliche amministrazioni, e delle imprese di trasformare radicalmente i propri processi per ottenere risultati migliori, in particolar modo attraverso l'introduzione di tecnologie digitali ed alle competenze per saperle sfruttare al meglio. Anche il Comune di Bassano è ora in grado di sperimentare l’efficacia di queste tecnologie grazie alla proposta proveniente dall’iniziativa CrowdInsights, progetto di innovazione in ambito Smart City sostenuto e finanziato da EIT Digital e partecipato da Politecnico di Milano, Fondazione Bruno Kessler, Technishe Universiteit Delft – enti accademici –, TIM, Olivetti e Fluxedo – leader industriali del progetto –. I partner ci hanno chiesto di aderire al progetto per testare nuovi servizi digitali a supporto del “Data Driven Decision Making , ovvero della capacità di prendere decisioni migliori e più rapide, basate su dati reali, monitorandone l’effetto sulla città, riconoscendo la propensione della’amministrazione verso questi temi e le peculiarità del contesto cittadino”.

In particolare, per quanto riguarda Bassano, tra gli obiettivi principali del progetto vi è la volontà di comprendere le dinamiche delle folle (spostamenti di persone) nel contesto urbano. Per questo in alcuni punti chiave della città saranno installati degli apparati IoT (Internet of Things ) necessari al monitoraggio dei flussi pedonali che produrranno importanti dati. Il progetto prevede anche il coinvolgimento di diversi stakeholder della città, come associazioni, operatori del commercio o del turismo, negozianti, entità culturali.

Dal punto di vista materiale, saranno installati 6 dispositivi nel centro storico cittadino che forniranno esclusivamente dati numerici in forma aggregata, dunque in modo assolutamente sicuro e rispettoso della privacy. A questi saranno abbinate altre informazioni aggregate fornite dai partner, proveniente dalla analisi automatica dei Social Network e dei volumi di traffico telefonico, per arricchire le viste sulle dinamiche cittadinea.

Il Comune di Bassano metterà a disposizione le informazioni che possono supportare l’interpretazione dei dati raccolti come, ad esempio, i calendari degli eventi in città, le decisioni e gli interventi adottati dal Comune relativamente alle aree oggetto del monitoraggio, le mappe d’uso del territorio ed altre informazioni territoriali. Parteciperà inoltre ad attività di co-progettazione e valutazione congiunte con i partne del progetto.

“Le città sono ora in grado di acquisire enormi quantità di dati, precisi e significativi, da una varietà di flussi d’informazione generati dalle nuove tecnologie - continua l’Assessore Cunico - Attraverso l’analisi di questi dati possiamo intraprendere processi decisionali tempestivi ed informati. La possibilità di misurare la quantità e la tipologia di persone che raggiungono, sostano e quindi abbandonano una certa area, ci permette di capire se la sua trasformazione temporanea o completa in area pedonale può favorire o meno gli specifici obiettivi di sviluppo socio-economico della zona. Le stesse tecnologie possono abilitare la comprensione dei flussi pedonali tra aree diverse della città e permettere di valutare come le dinamiche di queste aree mutano in occasione di specifici eventi (per valutarne l’efficacia in senso locale o complessivo)”.

L’impegno richiesto al Comune di Bassano del Grappa comprende il supporto logistico nell’installazione della sensoristica ed una partecipazione economica meramente simbolica per l’attivazione della soluzione realizzata da CrowdInsights. In seguito al periodo di sperimentazione che andrà da dicembre a febbraio; il Comune di Bassano del Grappa deciderà se ed in quali forme intraprendere ulteriori iniziative, in ragione delle risultanze della sperimentazione, in termini di utilità ed efficacia.

Pubblicato e aggiornato: venerdì, 15 dicembre 2017